Open/Close Menu Centro di Fisioterapia & Riabilitazione

Presentata ufficialmente la 31^ Venicemarathon che scatterà domenica 23 ottobre, da Stra a Venezia. Confermato anche quest’anno l’abbinamento vincente con la corsa di 10 km, terza e ultima tappa del Garmin Running Tour 10K 2016.

La maratona prenderà il via attorno alle 9.40 da Villa Pisani a Stra (la 10K partirà invece alle 8.30 dal Parco San Giuliano a Mestre) e sarà teletrasmessa dalla Rai con quasi tre ore di diretta, dalle 9:40 alle 12:30 su Raisport 1, visibile sul digitale terrestre (canale 58), sul satellite (canale 227) e in streaming su raisport.rai.it

La manifestazione è stata presentata ieri nella sede regionale Rai di Palazzo Labia a Venezia alla presenza dell’assessore allo sport della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, del consigliere comunale con delega allo sport Paolino D’Anna, del consigliere comunale e presidente della commisione consiliare sport Matteo Senno, dei vicesindaco di Stra e Dolo Cristina Borgato e Gianluigi Naletto e del presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva.
Da venerdì alle 10, invece, e fino a sabato alle 20, si entra ufficialmente nel vivo con l’apertura di Exposport Venicemarathon Village che, oltre a essere il punto dove i runners transitano per ritirare pettorale e pacco gara, è anche il luogo in cui si concentrano moltissime attività dalla parte di chi corre (ci sarà anche lo stand di Runner’s World!)
Exposport si trova al Parco San Giuliano, in prossimità dell’ingresso di Porta Blu.

Esordienti e celebrity in gara

Venicemarathon, si corre e si respira running a Venezia

Esordio sin maratona di Eyob Ghebrehiwet Faniel, il giovane e promettente fondista di Bassano del Grappa tesserato da quest’anno per il Venicemarathon Club, che da qualche mese si allena assieme all’olimpionico Ruggero Pertile con la supervisione di Giancarlo Chittolini. Al via della 42K anche due campioni di altri sport: il ciclista Ivan Basso e il rugbista Mauro Bergamasco.
Ci sarà anche Sammy Basso, il 21enne di Tezze sul Brenta (VI), affetto dalla nascita da progeria (invecchiamento precoce dei tessuti) e che sarà alla partenza della Maratona di Venezia assieme ad un gruppo di amici podisti, che lo condurranno con una speciale carrozzina – la Joelette – lungo tutto il percorso.

Il percorso? Inimitabile

Venicemarathon, si corre e si respira running a Venezia

Trovare un luogo più suggestivo di Venezia per correre una maratona è impresa quasi impossibile. A partire dalla zona della partenza, a Stra, a Villa Pisani: grazie all’accordo con il Polo Museale Regionale del Veneto i corridori potranno trascorrere il pre-gara nello splendido giardino della Villa e usufruire dei servizi messi a disposizione.
Varcata la start line i maratoneti costeggeranno la Riviera del Brenta con le meravigliose ville storiche, transiteranno nel “salotto” di Mestre e lungo i viali verdi del Parco San Giuliano, per poi entrare in Venezia, attraversando il Canal Grande su un ponte galleggiante di barche e sfilando in Piazza San Marco. In Venezia, gli atleti affronteranno anche i famosi “13 ponti”, completamente rivestiti da passerelle di legno che da anni restano posate per diversi mesi all’anno, migliorando l’accessibilità della città.
Bellissimo anche il percorso della 10 km che partirà dal Parco San Giuliano di Mestre e ripercorrerà l’ultimo tratto della maratona.

C’è anche il Salvelox Pit-Stop

Venicemarathon, si corre e si respira running a Venezia

Decisamente originale il servizio messo a punto da uno degli sponsor tecnici della Venicemarathon. I maratoneti potranno avvalersi, al km 30, del Salvelox Pit-Stop, un vero e proprio corner di primo soccorso, allestito da Salvelox presso il Parco San Giuliano,
Per tutti i runners che si cimenteranno con la 42K è prevista infatti una postazione per ricevere un primo aiuto in caso di piccole ferite, abrasioni e vesciche, che potrebbero insorgere durante la competizione e compromettere il risultato finale.
6 infermieri professionisti saranno a disposizione per soccorrere i partecipanti e offrire un primo aiuto per la gestione di quelle problematiche che potrebbero compromettere l’esito della gara.

Cultura e solidarietà sempre presenti

Venicemarathon, si corre e si respira running a Venezia

La Venicemarathon sarà accompagnata anche quest’anno dalla “maratona solidale” del Charity Program. 17 associazioni no profit sono impegnate a raccogliere fondi attraverso il fundraising. Il volto di questa iniziativa è, ancora una volta, Alex Zanardi, grande amico di Venicemarathon e fresco vincitore di tre medaglie ai Giochi Paralimpici di Rio.

Oltre alla promozione di un’intensa attività solidale Venicemarathon Club  è stato tra i primi a credere all’importanza di una connessione fra sport e cultura,
Da quest’anno grazie all’accordo con la Fondazione Musei Civici di Venezia tutti gli iscritti (e un accompagnatore) avranno diritto ad ingresso con riduzione nelle seguenti sedi museali: Palazzo Ducale, Museo Correr (incluso biblioteca Marciana e Museo Archeologico), Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano, museo di Palazzo Mocenigo, Casa di Carlo Goldoni, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’arte Moderna, Museo di Storia Naturale, Museo del Vetro di Murano, Museo del Merletto di Burano. L’agevolazione sarà valida da sabato 22 a lunedì 24 ottobre. Inoltre, nella serata di sabato 22 ottobre Palazzo Ducale sarà visitabile fino alle ore 23.

Redazione RW – @runnersworldITA

Per info        0365 371999

WhatsApp chat